TSUNAMI – A Traineeship as a Springboard out of Unemployment for those Affected by Mental Illness

Referente: Valentina Battiloro

Anno inizio: 2016

Anno fine: 2019

L’ASVAPP è risultata aggiudicataria (in collaborazione con Regione Piemonte, Agenzia Piemonte Lavoro, ForCoop, Mestieri, Fondazione Adecco e Stichting Economie en Cultuur) di un grant da parte della DG Employmentdella Commissione Europea per la procedura Progress con il progetto “TSUNAMI – A Traineeshipas a Springboard out of Unemployment for thoseAffected by MentalIllness”. Scopo del progetto è valutare, tramite sperimentazione controllata (Randomised Contro Trial – RCT), l’efficacia di un intervento di politica attiva per l’inserimento lavorativo di persone affette da disturbi mentali.
L’inserimento lavorativo dei disabili è costantemente perseguito dal decisore pubblico con una serie di strumenti che vanno dal collocamento obbligatorio al disegno di specifiche politiche attive. Ciò che in generale caratterizza l’insieme degli interventi pubblici in questo ambito è però la difficoltà di impiegare le persone affette da disturbi mentali. Mentre le persone affette da handicap di tipo fisico, così come quelle con deficit intellettivi, risultano spesso occupabili in determinate mansioni, le persone con disturbi mentali sono caratterizzate da tratti comportamentali peculiari e spesso discontinui che ne pregiudicano e limitano l’inserimento.

L’intervento proposto dall’ASVAPP ha nel servizio individuale e nel tirocinio le due componenti fondamentali. Il disoccupato con disturbi mentali viene prima preso in carico e accompagnato con una serie di servizi di consulenza e di preparazione al lavoro, dopodiché viene inserito in tirocinio in un’impresa. Al termine del tirocinio viene supportato nella ricerca di un lavoro. Tutte le fasi del percorso prevedono il sostegno di un job coach specificamente formato.
L’intervento è realizzato sull’intero Piemonte tra il 2017 e il 2019, e si rivolge a tutti i disoccupati con disturbi mentali (con disabilità certificata dalla legge 68/1999) che si iscrivono a un Centro per l’Impiego della regione. L’obiettivo della sperimentazione è verificare se e in che misura un intervento come quello descritto può aumentarne la probabilità di occupazione.